Entro il 18 giugno, i proprietari di prime case di lusso e di immobili diversi dall’abitazione principale sono chiamati a versare la prima rata dell’Imu e della Tasi per il 2018. Per calcolare l’ammontare delle due imposte è fondamentale conoscere le aliquote applicate alle varie tipologie catastali e scelte dai comuni dove è situtato l’immobili. 

Sui portali delle diverse amministrazioni è possibile consultare le delibere municipali con le aliquote per le diverse categorie di immobili. Il contribuente, infatti, può conoscere le aliquote da applicare al pagamento dell’immobile consultando la pagina web del Comune dove è situato l’immobile.

Aliquote tasi e imu Mef
Un’ottima alternativa è quella di consultare lo strumento ufficiale fornito dal Dipartimento delle Finanze, che pubblica tutti i regolamenti pubblicati dai Comuni. E’ importante sapere che la prima rata si paga facendo riferimento alle aliquote elaborate dai Comuni per il 2017, mentre la seconda rata si calcolerà facendo riferimento alle nuove che saranno approvate dalle amministrazioni comunali entro luglio e pubblicate dal Mef entro fine ottobre.

fonte idealista.it

Please follow and like us: