nternet, oggi, ha velocizzato le ricerche e ha facilitato molto le cose a chi è a caccia di una casa da affittare. D’altra parte, però, questo fa sì che i padroni di casa abbiano bisogno di adoperarsi ancora di più per attirare l’attenzione e rendere attraente la propria offerta. Se seguirete qualche prezioso suggerimento degli esperti del settore immobiliare, potrete fare in modo che la vostra casa spicchi tra le altre e riuscire a invogliare le persone a mettersi in coda per affittarla.

I professionisti intervistati:
Farnaz Fazaipour di Palace Gate, Londra
Phoebe Winter di Hatch Interiors, Londra
Clare Miller di Relocate Cambridge, Cambridge

1. Scegliete mobili di qualità che durino nel tempo «Oggi le persone vivono in affitto per scelta di vita, e per questo cercano una casa vera, piuttosto che una soluzione temporanea», spiegaFarnaz Fazaipour, dell’agenzia immobiliare Palace Gate. «Gli affittuari si aspettano di trovare arredi di qualità, non vecchi mobili malconci». L’esperta consiglia: «Scegliete elementi comodi, eleganti e facili da mantenere. Prendete, per esempio, un divano che potrà essere pulito quando gli affittuari se ne andranno. Optate per un modello che piuttosto costi un po’ di più ma che sia durevole, di un tessuto che si presti a essere protetto con gli appositi spray in commercio».

Phoebe Winter, dello studio Hatch Interiors, dice: «Anche se spesso i proprietari prediligono i divani in pelle per la loro durevolezza, gli affittuari tendono a preferire i modelli in tessuto. Grigio chiaro e nero sono i colori più richiesti». Farnaz Fazaipour aggiunge: «Non scegliete colori troppo scuri, ma, allo stesso tempo, state attenti a non cadere nel beige. Le tonalità migliori sono il grigio e il grigio talpa».

2. Non ingombrate gli spazi Spesso i padroni di casa fanno l’errore di offrire troppi mobili ai propri affittuari. «Non riempite eccessivamente le stanze, anche se pensate che ce ne sia bisogno. La casa dovrebbe dare un senso di ariosità e di ordine», raccomanda Phoebe Winter. «Per tavoli e tavolini, la scelta più comune è il vetro – dice l’esperta – perché è un materiale moderno ed elegante».

 

Professionista: Ashley Winn Design – Trova più immagini di soggiorni
3. Arredate un ambiente neutro

Chi prende una casa in affitto ci tiene a metterci mano e personalizzarla, quindi la cosa migliore è offrire a disposizione dell’affittuario un ambiente neutro nel quale possa intervenire. «Il concetto di “neutro” è fondamentale», spiega Clare Miller dell’agenzia immobiliare Relocate Cambridge. L’esperta raccomanda di tenere presente anche in quale stagione dell’anno ci si trova: «Se è estate, saranno da prediligere i colori brillanti e vivaci».

Suggerisce Phoebe Winter: «Arricchite l’ambiente con accessori come cuscini, candele e coperte, e pensate al potenziale inquilino al quale vi state rivolgendo. Per attirare affittuari più giovani saranno utili i colori più accesi, mentre un professionista potrebbe preferire un ambiente più moderno e ricco di stile». E ancora: «Una famiglia, invece, avrà bisogno di un sacco di spazio, quindi un divano a “L” potrà rappresentare una buona soluzione perché permette di risparmiare centimetri preziosi. Non arredate troppo gli ambienti, però, perché una famiglia ha sicuramente il desiderio di riempire la casa a seconda delle sue esigenze».

4. Date una rinfrescata al vano dell’ingresso L’entrata è la prima zona che il potenziale affittuario vedrà, quindi accertatevi che dia una buona impressione. «Creare un ingresso pulito e ordinato è un’ottima idea», dice Farnaz Fazaipour. «Togliete di mezzo tutta la posta da buttare, perché dà soltanto l’impressione che non ci sia molta attività intorno alla casa». Raccomanda Phoebe Winter: «Montate una piccola mensola per i vostri futuri inquilini, in modo che possano poggiare sopra un bel quadro, e metteteci un vaso di fiori, o qualcosa che emani un buon profumo».

5. Date un’ottima prima impressione «Grazie a Internet, chi cerca una casa in affitto ha una grande scelta», dice Farnaz Fazaipour. «E per fare colpo sulle persone avete a disposizione pochi istanti». Quindi, è fondamentale che presentiate la vostra casa al massimo delle sue possibilità. Rivolgetevi a un’agenzia che vi aiuti a pulirla a fondo e ad arredarla, e investite in mobili di qualità che resistano nel tempo. «Spesso non è facile presentare bene una casa, se questa è già occupata», dice Clare Miller, ma alcune cose potete comunque farle.

È molto importante che manteniate un buon rapporto con i vostri attuali inquilini, così che questi collaborino e vi aiutino per quanto concerne le visite alla casa. «Cercate di capire qual è il momento in cui i vostri affittuari fanno eventualmente pulire la casa da qualcuno e, in questo caso, organizzate le visite subito dopo», consiglia Farnaz Fazaipour. Un qualsiasi odore può esercitare un’enorme influenza sulla percezione che si può avere di un ambiente, perciò fate in modo che nella casa che state mostrando ci sia un profumo gradevole. «Prendete un diffusore per ambienti con bastoncini di legno, piuttosto che un diffusore di aromi elettrico, che è un po’ meno forte», suggeriscePhoebe Winter.

 

Professionista: Alex Maguire Photography – Cerca immagini di camere da letto
6. Preparate per bene il letto Secondo le nostre esperte, la scelta degli affittuari più comune va a cadere su appartamenti con due camere da letto. La raccomandazione generale è che i letti, in occasione delle visite, siano impeccabili. «I letti devono essere comodi ed è importante foderare i materassi con delle coperture. Preparateli nella maniera più elegante possibile», consiglia Farnaz Fazaipour. «Cominciate bene la vostra relazione con l’affittuario», prosegue l’immobiliarista. «Se avrete cura di lui, lui avrà cura della vostra casa. Lasciare nell’armadio delle lenzuola e degli asciugamani puliti e ordinati sarà un bel gesto per iniziare».

Anche Phoebe Winter è d’accordo: «I giovani professionisti spesso si aspettano di trovare in casa tutto quando si trasferiscono, specialmente se stanno cambiando casa per motivi di lavoro. Se procurate loro lo stretto necessario, potranno trasferirsi letteralmente soltanto con una valigia».

7. Optate per il parquet (o per il laminato) A proposito della scelta del pavimento, Clare Miller non ha dubbi: «Scegliete il parquet o il laminato». Anche in questo caso i pareri concordano. Farnaz Fazaipour aggiunge: «È facile da mantenere. Accertatevi che questo sia previsto nel contratto e che sia insonorizzato, in modo da non avere problemi con i vicini».

 

Professionista: Domus Nova – Cerca foto di cucine
8. Fate capire che la cucina è davvero abitabile In cucina, potete ricorrere a qualche piccolo trucco per aiutare i potenziali affittuari a immaginare cosa significhi viverci tutti i giorni. «Per renderla accogliente, metteteci qualche libro e sistemate delle scatole di alimenti negli armadietti. Mettete della pasta in barattoli di vetro e, magari, apparecchiate anche la tavola», consiglia Phoebe Winter.

9. Inserite qualche piantina I fiori sono l’ideale per rendere immediatamente un’abitazione calda e accogliente. «Noi mettiamo sempre dei fiori freschi nelle case prima delle visite», spiega Phoebe Winter. «Altrimenti ricorriamo ai fiori finti. Li sistemiamo in un vaso e li appoggiamo, per esempio, sul tavolo da pranzo, sul tavolino da caffè e sui comodini. I fiori sono fantastici per dare energia e vita a un ambiente».

10. Illuminate la casa in maniera semplice Dalle parole di Phoebe Winter emerge che la maggior parte delle case è illuminata con faretti: «Create una giusta illuminazione d’ambiente e accendete bene le luci quando le persone vengono a visitare la casa», raccomanda. «Noi solitamente ci premuriamo che ci siano delle lampade ai lati del letto e una lampada da terra in soggiorno».

 

Professionista: Mad About Your House – Cerca immagini di stanze da bagno
11. Per la cucina e per il bagno andate sul classico Siamo arrivati a un suggerimento fondamentale. Dice Clare Miller: «Investite sulla cucina e sul bagno. Ormai per queste due stanze si trovano ottime soluzioni a prezzi ragionevoli. E non dimenticate che oggi molte persone chiedono la lavastoviglie, persino nelle case più piccole». Aggiunge Farnaz Fazaipour: «Chi va a vivere in affitto è attento alle mode. Quindi, anche il bagno o la cucina meglio tenuti al mondo, se sono datati, potrebbero non attirare una fetta di potenziali affittuari. Non discostatevi da modelli classici e non state a seguire troppo le tendenze del momento. Con un bel bagno bianco classico non si sbaglia, così come con una cucina dallo stile neutro».

Phoebe Winter raccomanda di arredare per bene la stanza da bagno di un appartamento sfitto, così che non appaia troppo spoglio: «Mettete del sapone di buona qualità e un cestino con le salviette ben arrotolate. Le piantine grasse, poi, fanno un bellissimo effetto. E, per finire, non dimenticate la carta igienica nell’apposito portarotolo. Se volete dare l’impressione di un ambiente veramente vissuto, dovrete stare attenti ai minimi dettagli».

12. Abbiate cura della vostra casa È davvero importante curare la manutenzione della vostra casa, quindi rispettate sempre un elenco preciso di lavori da fare nei periodi che intercorrono tra un affitto e un altro. «Affidate le pulizie a un’impresa e fate in modo che non ci siano odori causati da fumo o da animali domestici», raccomanda FarnazFazaipour. «Potreste anche dover ridipingere alcune zone.

Controllate che tutti gli elettrodomestici funzionino, che ci siano tutte le lampadine e che non ci siano problemi con la pressione dell’acqua». Farnaz Fazaipour consiglia anche di non trascurare mai la manutenzione della casa durante il periodo in cui è concessa in affitto, dagli armadietti che si chiudono male alle crepe sul soffitto: «Ogni tre mesi, controllate bene tutto l’inventario, facendo un elenco preciso delle cose su cui sia voi che il vostro affittuario dovete prestare attenzione».

 

Professionista: Ajax Builders – Cerca idee per camere da letto
13. Puntate quanto potete sulla flessibilità Date ai vostri potenziali affittuari quante più opzioni possibili perché sfruttino gli spazi come meglio credono: «Cercate di essere più flessibili che potete», suggerisce Farnaz Fazaipour. «Quindi, se state per mettere dei letti singoli, assicuratevi che possano essere uniti. Fate in modo che uno studio possa essere usato anche come camera da letto, o, ancora, scegliete dei divani che possano anche diventare letti».

Conclude Phoebe Winter: «Le persone che condividono una casa in affitto usano il soggiorno come spazio comune, perciò è bello che ogni camera da letto sia diversa dalle altre. In una casa con tre stanze da letto, per esempio, la terza stanza noi la trasformeremmo in studio, piuttosto che metterci un letto singolo. Se in una casa del genere dovessimo, invece, attirare una famiglia, ci metteremmo un letto, ma daremmo all’ambiente uno stile neutro».

14. Valorizzate gli esterni L’importanza degli spazi esterni dipende dal tipo di persone che volete attrarre. «Per una casa da famiglia è un elemento di grande valore, ma per un trilocale rappresenta soltanto un’offerta in più», spiega Farnaz Fazaipour. «Se c’è un prato, con piante e fiori, non dimenticatevi che la manutenzione è una voce da chiarire nel contratto», ricorda l’esperta. «Per un giardino che non richiede cure, optate per cespugli sempreverdi e pavimentate il prato».

Così come consiglia di dare un’imbiancata all’interno della casa tra un affitto e un altro, Clare Miller ricorda che è importante dare una riordinata alle aree esterne. Per gli esterni, Phoebe Winter dà un ultimo suggerimento: «Anche su un terrazzo piccolo, fate come noi e mettete dei mobili e dei vasi di piante, così le persone si sentiranno a casa loro».

(fonte idealista.it)

Please follow and like us: