Semplificazione e sburocratizzazione dei processi. Sono queste, secondo Assoimmobiliare, le parole chiave per la ripresa. Parlando a margine del seminario “Alla ricerca degli investimenti perduti” organizzato da Febaf, la Federazione Banche Assicurazioni e Finanza, il direttore generale di Assoimmobiliare, Paolo Crisafi, è intervenuto sullemisure più efficaci per rilanciare gli investimenti.

Crisafi ha spiegato che Assoimmobiliare ha elaborato una serie di proposte e perfezionamenti alle leggi esistenti, sia in materia di finanza e servizi immobiliari, sia in materia urbanistica, raccogliendo le istanze degli operatori con l’obiettivo di mantenere e incrementare l’attrattività del Paese verso importanti investitori nazionali ed esteri, “nella consapevolezza che le parole chiave per la ripresa risiedano nella semplificazione e nella sburocratizzazione dei processi, troppe volte rallentati da cavilli più formali che sostanziali”.

Tra le proposte elaborate dall’associazione ci sono le disposizioni volte adincrementare la trasparenza e la certezza dei diritti nell’attività edilizia-immobiliare. “A tal riguardo – ha detto il direttore generale di Assoimmobiliare – mi preme rammentare la crescente sinergia tra il mondo della finanza, rappresentato in Assoimmobiliare, e quello delle costruzioni che trova la sua voce di rappresentanza in Ance. Sempre per quanto concerne i temi legati al territorio, ricordo i rapporti con Anci e quelli con Abi in materia di finanziamento delle iniziative Npl oltre che per le valutazioni”.

In particolare, Assoimmobiliare “ha elaborato anche una serie di mirati interventi per rendere sia le Siiq sia i Fondi Immobiliari più competitivi con gli omologhi stranieri, oltre a un pacchetto di misure in materia di servizi immobiliari”.

Please follow and like us: