La tecnologia si sta evolvendo molto velocemente. Anche nel settore immobiliare. I progressi fatti presentano sfide alle quali i professionisti devono rispondere. Novità che devono entrare a far parte della propria quotidianità per non diventare obsoleti in un mercato che cambia. I video a 360°, i “Big Data”, i droni, la stampa 3D e l’intelligenza artificiale sono solo alcune delle principali sfide che gli esperti del mattone dovranno affrontare nei prossimi anni.

I tour virtuali con video a 360°

Il tempo è oro. Visitare una casa, in qualsiasi luogo essa sia, con Internet e un dispositivo mobile è possibile grazie alle visite virtuali, che possono essere fatte tramite video, anche a 360°. Un mezzo grazie al quale far scoprire al cliente l’abitazione in oggetto ovunque egli si trovi, consentendo di risparmiare molto tempo, e che rappresenta un vero e proprio vantaggio per l’esperto immobiliare, in quanto gli consente di espandere la propria attività e di accrescere il numero di clienti senza dover fare un grande investimento.

“Big data”

Gestire e analizzare una grande quantità di dati è una delle sfide più importanti che oggi l’agente immobiliare deve  affrontare. Ci sono strumenti che permettono di conoscere meglio l’ambiente urbano, il tessuto sociale ed economico della città. In questo modo, è possibile avere un quadro dettagliato che permette di consigliare e informare nel modo migliore i propri clienti, ad esempio sulle zone in cui occorre più tempo per vendere un immobile, sulle aree in cui è meglio investire o dove un locale commerciale può avere maggiore visibilità.

I droni

I droni permettono di scattare immagini dall’alto molto velocemente e con alta qualità. Sono utili nel settore delle costruzioi in quanto monitorano l’andamento dei lavori, ma possono anche essere molto efficaci nella vendita di case. Consentono, infatti, al futuro acquirente di saperne di più sulla zona e sul quartiere dove si trova l’immobile.

Stampante 3D

Con la stampante in 3D si possono fare molte cose… anche costruire case. Si tratta di uno strumento che ha preso piede nel settore immobiliare. La stampante in 3D, oggi, è utile per tutto, non solo per i grandi edifici.

Intelligenza artificiale

Nel suo blog, l’esperto immobiliare Cesar Villasante analizza l’arrivo dell’intelligenza artificiale nel settore immobiliare. E’ molto utile per la gestione delle immagini pubblicate in Rete, in modo che un unico strumento può essere in grado di analizzare il materiale, per poi classificarlo ed etichettarlo autonomamente: “E’ in grado di riconoscere le diverse stanze di una casa (cucina, bagno, parcheggio, sala da pranzo, vista esterna di un edificio, ecc), e anche i dettagli, come i corridoi con gli estintori, gli appartamenti ristrutturati, ammobiliati o non arredati”. Un aiuto nel lavoro di un esperto immobiliare.

Please follow and like us: