Per avere un’indicazione di massima del valore di mercato degli immobili nel settore residenziale, commerciale, terziario e produttivo è possibile consultare le quotazioni immobiliari. Per ogni zona omogenea viene individuato un valore minimo e un valore massimo al metro quadro, specifici per ciascuna tipologia edilizia.

La banca dati delle quotazioni immobiliari si rivela uno strumento utile per i cittadini che intendono comprare casa o cercarne una in affitto, per i proprietari che vogliono venderla o affittarla, ma anche per le istituzioni e gli operatori del settore che vogliono avere un’indicazione relativa ai valori di affitti e compravendite in una determinata zona.

In base alla zona presa in considerazione, è possibile conoscere l’intervallo di valori al metro quadro in cui rientrano le vendite o gli affitti di un’abitazione in una certa area. E’ bene ricordare che non si tratta di valori che sostituiscono la stima vera e propria dell’immobile, ma di intervalli indicativi che tengono conto dell’ordinarietà dei fabbricati e dello stato conservativo prevalente in una determinata zona omogenea.

L’Agenzia delle Entrate offre la possibilità di controllare il valore del proprio immobile consultando le quotazioni immobiliari dell’Osservatorio del Mercato immobiliare.

fonte idealista.it

Please follow and like us: