La legge di Stabilità 2016 ha introdotto un’importante novità per i proprietari che affittano la propria casa a canone concordato. Questi infatti potranno usufruire di una riduzione del 25% su Imu e Tasi.

Chi per affittare il proprio immobile sceglie di utilizzare la formula del canone concordato (3+2) potrà usufruire il 16 dicembre (giorno del pagamento della seconda rata Tasi) di uno sconto del 25%. Il canone concordato prevede una serie di agevolazioni fiscali per il proprietario, oltre a un affitto agevolato per l’inquilino.

Come avviene nel caso del comodato, per poter usufruire delle agevolazioni è indispensabile che il contratto sia registrato. Il contratto deve essere inviato al Comune di riferimento l’anno prossimo, per non dover correre il rischio di dover restituire lo sconto ottenuto.omini_casetta-240x187

Please follow and like us: