La legge di Stabilità 2016 ha introdotto un’importante novità per i proprietari che affittano la propria casa a canone concordato. Questi infatti potranno usufruire di una riduzione del 25% su Imu e Tasi.

Chi per affittare il proprio immobile sceglie di utilizzare la formula del canone concordato (3+2) potrà usufruire il 16 giugno (giorno del pagamento della prima rata Tasi) di uno sconto del 25%. Il canone concordato prevede una serie di agevolazioni fiscali per il proprietario, oltre a un affitto agevolato per l’inquilino.

Come avviene nel caso del comodato, per poter usufruire delle agevolazioni è indispensabile che il contratto sia registrato. Il contratto deve essere inviato al Comune di riferimento l’anno prossimo, per non dover correre il rischio di dover restituire lo sconto ottenuto.

Please follow and like us: